(VIDEO) Ecco le parole a fine gara di Gattuso

loading...
È più o meno affranto Rino Gattuso dopo il fischio finale di Damato. Il Milan non solo non ha vinto la sua “finale Mondiale”, ma con una ripresa da incubo è proprio crollato sotto i colpi della Juve e i suoi stessi errori. Ringhio prova ad affrontare a testa alta le telecamere: “Il calcio è così, il risultato non rispecchia quello che abbiamo fatto però gli errori si pagano e quindi accettiamo questa sconfitta e guardiamo avanti, qualche peccato di gioventù l’abbiamo commesso, ma di certo non abbiamo perso per colpa di Donnarumma, che io continuerò a proteggere, la qualità dei bianconeri ha fatto la differenza”.
FONTE ARTICOLO: GAZZETTA.IT La Juve ha vinto da squadra cinica qual è, primo tempo senza forzare e poi assalto e sprint vincente a metà ripresa. Per il Milan forse anche un problema di mancanza di esperienza: “Immaturità? Beh, io sono il primo dei giovani, ho 40 anni e faccio l’allenatore… Forse non abbiamo saputo gestire bene la pressione. Ma non è tutto da buttar via, per 55′ avevamo fatto bene. Nel primo tempo non avevamo subito praticamente nulla ed eravamo stati più pericolosi, quasi padroni del campo”. Inevitabile ripensare allo spettacolo offerto dai tifosi del Milan prima del fischio d’inizio: “Quello che fa più male infatti è portare 40mila tifosi e dargli questo 0-4…”. Ma ora è tempo di leccarsi le ferite e provare a ripartire, c’è ancora una qualificazione alla prossima Europa League da portare a casa: “Ora abbiamo 180′ con squadre che stanno meglio di noi mentalmente (Atalanta e Fiorentina, ndr). Servono però due grandi prestazioni per centrare la qualificazione all’Europa League. Per ora brucia, ma bisogna reagire”. Ultime battute sul mercato: “Se arriverà qualcuno, deve essere qualche elemento di esperienza, gente abituata a partite di questo tipo, sia a livello tecnico e mentale”. L’arrivo di Reina? “Donnarumma ora è il portiere del Milan è giovane e vedrà la società. E’ uno dei portieri più importanti al mondo e ce lo teniamo stretto, poi se la società farà altre scelte io allenerò i giocatori che avrò a disposizione”.

 

ECCO IL VIDEO:


Guarda il VIDEO

SHARE